Marche

Cicerchiata

LA CICERCHIATA

 

Ingredienti

200 g di miele, 150 g di zucchero, olio di oliva, 1 limone grattugiato, 1/2 bicchiere di mistrà, 500 g di farina bianca, 3 uova.

 

Preparazione

Sbattere in una tazza le uova intere, unire due cucchiaiate di olio di oliva, due cucchiaiate di liquore e un pò di scorza di limone grattugiato.
Sbattere gli ingredienti e poi incorporarvi la farina, tanta quanta ne occorre per ottenere una pasta piuttosto morbida. Lavorarla bene e fare con essa dei bastoncini della grossezza di una matita; con un coltello tagliarli a piccolissimi pezzetti, arrotolarli fra le mani e fare delle pallottoline che poche per volta andranno fritte in olio e strutto bollente.
In un recipiente piuttosto largo versare il miele, porlo sul fuoco e lasciarvelo insieme allo zucchero sciolto fino a quando il tutto sarà colorito, ad esso andranno poi aggiunte le palline fritte e ben scolate.
Ungere bene di olio una pietra di marmo o comunque una superficie molto liscia, versarvi sopra il dolce e modellarlo o a forma di grossa ciambella o a cupola.

SPAGHETTI MARI E MONTI

 

Ingredienti

400 g di spaghetti, aglio, olio, sale, 400 g di calamari, 400 g pomodori ciliegina, olio extra vergine, 400 g di funghi misti.

 

Preparazione

Eviscerate e lavate i calamari, riduceteli a pezzetti e soffriggeteli nell'olio con l'aglio ed i funghi mondati e lavati.
Sfumate col vino e quando sarà evaporato aggiungete i pomodorini tagliati in 4 pezzi e correggete di sale.
Lasciate cuocere per il tempo di cottura degli spaghetti,quindi saltate il tutto col prezzemolo ed il peperoncino e buon appetito.

POLLO ALLA CACCIATORA

 

Ingredienti

1 pollo, olio, aglio, rosmarino, 1 bicchiere di vino bianco, 1 cucchiaio di conserva di pomodoro o pepe o sale

 

Preparazione

Prendere un pollo ben pulito, tagliarlo a pezzi non molto grandi. Da tener presente che le zampe e le interiora potrebbero essere usate per preparare un buon sugo con l’aggiunta di pomodoro.
Scaldare l’olio nella padella con aglio e rosmarino quindi unire il pollo e farlo rosolare bene girandolo spesso.
Quando sarà uniformemente dorato, sfumare con il vino bianco. Continuare la cottura abbassando la fiamma.
Quando il vino sarà consumato, aggiungere la conserva di pomodoro e continuare a far rosolare.
Se il pollo si asciuga troppo, si può aggiungere mezzo bicchiere d’acqua.
A cottura ultimata il pollo avrà assunto un bel colorito e il fondo di cottura sarà ben addensato.
Servire in tavola ben caldo.